mercoledì 22 ottobre 2014

International Wine&Spirits Fair - Hong Kong 2014


Dal 6 all'8 novembre si terrà l'International Wine & Spirits Fair di Hong Kong 2014, organizzato dalla Hong Kong Trade Development Council (HKTDC) in collaborazione con Vinitaly International presso l’Hong Kong Convention and Exhibition Centre.

L’Hong Kong Trade Development Council, organo statutario istituito nel 1966, è il mezzo principale di marketing internazionale per i commercianti, i produttori e i fornitori di servizi con sede a Hong Kong. Con più di 40 uffici globali, tra cui 13 sul continente cinese, l'HKTDC promuove Hong Kong come piattaforma per collaborare con la Cina e l'Asia.

Tra gli eventi della HKTDC, l'International Wine & Spirits Fair è sicuramente la principale delle fiere dedicate al vino e agli alcoolici. Negli ultimi cinque anni è notevolmente aumentato il mercato del settore tanto che Hong Kong è considerata la più importante zona di commercio e distribuzione di tutta l'Asia. Se già dal 2010 ci eravamo interessati a questa importante manifestazione, quest'anno abbiamo l'occasione di partecipare di persona e di conoscere questa nuova realtà. Le Cantine Bellini saranno presenti all’interno dello stand del Consorzio Chianti (hall 3F-E02) nel padiglione Italia.


Vi partecipano più di 1.000 espositori provenienti da tutto il mondo, sia da territori vicini che oltre 34 diversi paesi (Bielorussia e Macedonia parteciperanno per la prima volta) e saranno presenti importatori, esportatori, grossisti, distributori all'ingrosso, enti di promozione, associazioni e Istituzioni.
Per tre giorni (i primi due dedicati esclusivamente agli operatori e l'ultimo aperto anche al pubblico), i riflettori dell'enogastronomia internazionale  saranno puntati sulla Cina.


Durante la fiera sono stati organizzate numerose conferenze e seminari tenuti da importanti sommelier di livello internazionale e dedicati ad operatori del settore. Vi segnaliamo in particolare “Il Chianti Riserva”, tenuto da JC Viens il pomeriggio del 6 novembre: tra i vini degustati sarà presente infatti anche il nostro Chianti Rufina Riserva D.O.C.G. "Podere Il Pozzo" 2011.

lunedì 6 ottobre 2014

Vendemmia 2014 - Uva carica di forza vitale.


E' tempo di vendemmia!
Ecco il momento in cui si può vedere il frutto di tutte le accortezze che abbiamo prestato alla vigna e cogliere la nostra uva.

It's time to harvest! 
That's the moment when we can see the result of all the precautions we've had to our vineyard and pick our grapes.


Sul blog non abbiamo mai parlato dei risultati ottenuti nel raccolto e quest'anno vorremo iniziare a "fissare" sul nostro diario le impressioni sulla materia prima con cui verranno raffinati i vini che berremo nel futuro.

On the blog we have never spoken about the results obtained during the harvest and this year we want to start to "fix" on our diary the first impressions of the raw material with which the wines that  we will drink in the future will be refined.


Quest'anno in particolare è stato caratterizzato da un inverno mite e fresco che si è però prolungato nel tempo dando luogo ad una primavera con temperature più basse delle medie stagionali e ricca di pioggia. Senza bruschi cambiamenti meteo e abbondante apporto d'acqua, tutta la flora di Rufina si è sviluppata rigogliosa e lussureggiante.

This year has been characterized by a temperate and cool winter that extended over time, giving rise to a spring with lower temperatures than the seasonal average and plenty of rain. Without abrupt changes in weather and with abundant supply of water, the whole flora of Rufina grew lush and luxuriant.


Sono stati necessari interventi straordinari di potatura per eliminare il fogliame in eccesso che avrebbe coperto troppo i frutti dall'esposizione solare, rallentandone la maturazione. I fattori ambientali e la salute delle piante sono determinanti per far crescere un buon uvaggio e solo il costante controllo delle vigne permette di minimizzare i capricci stagionali, guidare la crescita dei grappoli e portarli alla giusta maturazione.

Extraordinary measures of pruning were needed to eliminate the excess foliage that would cover too much the fruit from sun exposure, slowing aging. The environmental factors and plant health are critical to growing a good blend and only the constant control of the vineyards allows to minimize the seasonal whims, driving the growth of the grapes and bring them to the right ripeness.


Anche l'estate è stata atipica e intermittente. I numerosi temporali estivi abbattutisi su tutta Italia non hanno fortunatamente compromesso l'uva. Il microclima della nostra località è influenzato da costanti dolci brezze che hanno aiutato ad asciugare velocemente i frutti, impedendo il proliferare di muffe.

Also the summer was atypical and intermittent. The many summer storms that hit across Italy fortunately did not compromise our grapes. The microclimate of our locations is influenced by constant gentle breezes that helped the fruit to dry quickly, preventing the proliferation of mildew.


Fortunatamente la straordinaria grandinata che il 19 settembre ha inferto tantissimi danni alla città di Firenze non è arrivata fino al comune di Rufina. Il caldo sole di fine estate ha addolcito il sapore dell'uva, elevandone il grado zuccherino e, al momento del raccolto, il prodotto finale è risultato di buona qualità.

Fortunately, the extraordinary storm that September 19 has inflicted many damages to the city of Florence has not come up to the town of Rufina. The warm late summer sun softened the flavor of the grapes, raising its sugar level and, at harvest time, the final product was of good quality.


Dentro ogni chicco si concentrano tutti gli elementi che concorrono alla nascita di un grande vino: i profumi dell'aria di campagna, il nutrimento della terra dell'appennino toscano, la vigorosa forza vitale dell'acqua sorgiva e l'energia del sole.

Inside each grape are concentrate all the elements that contribute to the birth of a great wine: the fragrance of the air campaign, the nourishment of the earth of the Tuscan Apennines, the vigorous life force of the spring water and the sun's energy.


Tentando di DI-VINARE il Chianti Rufina che berremo nel 2016, possiamo immaginare un carattere morbido con esaltanti sensazioni aromatiche speziate e fiorite. Solo con paziente lavoro in cantina questa idea diventerà una saporita realtà.

Try to DI-WINE the Chianti Rufina that we'll drink in 2016, we can imagine a smooth character with exciting sensations aromatic spicy and floral. Only by patient work in the winery this idea become a really flavor.


giovedì 2 ottobre 2014

Bacco Artigiano: le origini della manifestazione


Se da un lato il tradizionale Corteo Fiorentino ed il Carro Matto non hanno deluso chi già conosceva la manifestazione e hanno sorpreso invece i turisti che si trovavano per caso in Piazza della Signoria o in Via dei Calzaioli in quel momento,

If one side the traditional procession of the Corte Fiorentino and the Carro Matto did not disappoint those who already knew the event and instead surprised the tourists who happened to be in Piazza della Signoria or in Via dei Calzaioli at that time,


dall’altro il centro storico di Rufina, non abituato certamente ad esser invaso dai turisti, ha sicuramente saputo accogliere tutti coloro che sono accorsi per partecipare alla Festa.

the other, the old town of Rufina, certainly not accustomed to being invaded by tourists, has certainly been able to accommodate all those who have flocked to participate in the festival.


La ricchezza dei festeggiamenti che hanno caratterizzato questa edizione del Bacco Artigiano, probabilmente anche in vista dell’anniversario dei suoi primi 40 anni ci hanno piacevolmente colpito e ci hanno invogliato a saperne di più sulle origini di questa festa.

The richness of the festivities that have characterized this Bacco Artigiano's year, probably in view of the anniversary of its first 40ties, have pleasantly impressed us and so we were encouraged to learn more about the origins of this festival.


La prima Festa dell’Uva fu istituita in tutta Italia nel 1930 per volontà del regime col nome di “Festa Nazionale dell’Uva” e Rufina si distinse fin dai primi anni per impegno organizzativo e originalità di realizzazioni. Abbiamo ritrovato anche un trafiletto de La Nazione del 1930 dove viene descritta la prima manifestazione:

The first Grape Festival was founded in Italy in 1930 by fascist regime as "National Day of Grapes" and Rufina stood out for the organizational commitment and originality of achievements. We also found a blurb of the daily La Nazione of 1930 which describes the first event:


Fin dalla prima edizione vengono realizzati carri allegorici e carri coi fiaschi caricati a cesta, secondo la tradizione del luogo, carri che diventeranno poi il noto Carro Matto, simbolo del Bacco Artigiano. Il Carro Matto ricorda quando, durante la Repubblica Fiorentina, il 29 settembre di ogni anno, in occasione del vino nuovo, veniva costruita una piramide enorme di fiaschi che, dopo aver ricevuto la benedizione nella Chiesa di via Calzaioli, veniva portata al Palazzo della Signoria, dove il Gonfaloniere brindava insieme ai Priori alla salute del popolo fiorentino.

Since from the first edition are made allegorical wagons and wagons loaded with flasks "a cesta", according to the tuscan tradition, which will then become the wagon known as Carro Matto, symbol of Bacco Artigiano. The Carro Matto remember when, during the Repubblica Firentina, on September 29 of each year, on the occasion of the new wine, was built a huge pyramid of flasks that, after receiving the blessing in the Church of Via Calzaioli, was brought to the Palazzo della Signoria, where the Gonfaloniere toasted with the Priors to the health of the people of Florence.


L’origine di questo particolare metodo di trasporto risale addirittura al XIV secolo, quando il rosso toscano veniva portato dal Chianti, in particolare da Poggibonsi e da Rufina, a Firenze all’interno dei fiaschi disposti a piramide (a cesta) su lunghi barrocci trainati da cavalli.
Il fiasco, tipico contenitore toscano, era un tempo l’unico utilizzato per il vino. Soffiati a bocca dal fiascaio, ne venivano realizzati in una quantità tale da avere addirittura una piazza a loro dedicata: il Canto dei Fiascai (tra via della Condotta e via Calzaioli), dove si trovavano le principali botteghe artigiane dove venivano realizzati sia i contenitori di vetro (fiaschi nudi) che il rivestimento in erbe palustri come sala o rascello. La paglia aveva la funzione di proteggere il vetro dagli urti e nello stesso tempo serviva come isolante termico contro le alterazioni della bevanda.

The origin of this particular method of transportation dates back to the fourteenth century, when the red tuscan wine was brought from the Chianti, in particular from Poggibonsi and Rufina, to Florence inside the flasks arranged in the shape of a pyramid ("a cesta") over a long wagon driven by horses. 
The flask, the typical Tuscan container, once was the only container used for wine. Blown from the flaskman, they were made in such a quantity as to have even a square dedicated to them: the Canto dei Fiascai, the Corner of Flaskmen, (between Via della Condotta and via Calzaioli), where there were the main workshops where were made ​​both containers glass (flasks nudes) that the coating with marsh grasses such as sala or rascello. The straw had the function to protect the glass from bumps and, at the same time, served as a thermal insulator against deterioration of the beverage.