lunedì 15 settembre 2014

BACCO IN VILLA - Rufina, Villa di Poggio Reale, 20-21 Settembre



“Bacco in villa” un’occasione imperdibile per conoscere i vini del Consorzio Chianti Rufina, una nuova manifestazione organizzata dal Consorzio con il patrocinio del Comune di Rufina con l’intento di impreziosire e prolungare i festeggiamenti del “Bacco Artigiano”.

L’appuntamento con i sapori della tradizione si terrà sabato 20 e domenica 21 settembre per promuovere la tipicità e la grande qualità di un prodotto ormai conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo.

“Il Chianti Rufina, grazie alla sua ottima qualità, raggiunge i mercati internazionali con risultati lusinghieri. - spiega Federico Giuntini, Presidente del Consorzio Chianti Rufina - Rimane però sinceramente legato al suo territorio di origine e il ritorno nella Villa di Poggio Reale di tutti i suoi produttori ne è la tangibile prova”.

L’appuntamento è infatti nella splendida Villa di Poggio Reale, nel centro storico di Rufina: qui i visitatori potranno trovare stand dedicati a tutti i produttori che aderiscono al Consorzio, con la possibilità di degustare e acquistare il vino. Ci saranno anche stand dedicati ad altri prodotti tipici del territorio come formaggi, miele e olio.


L’inaugurazione è prevista per sabato 20 settembre alle 17. Per il “taglio del nastro” saranno presenti il Sindaco Mauro Pinzani ed il Presidente del Consorzio Federico Giuntini insieme agli altri soci.

Ad allietare il pomeriggio di sabato ci saranno i suonatori dell’associazione culturale “La Leggera”con canti, storie e danze della Valdisieve: in particolare alle 17,30 saranno proposti i “Canti tra campo e cantina” e subito dopo sarà messo in scena “Il ballo della vendemmia”.
Alle 20, nei locali dell’Enoteca della Villa di Poggio Reale, si terrà la cena organizzata dai ristoratori del territorio, con prodotti tipici e, naturalmente, tanto buon vino.


Domenica la manifestazione aprirà la mattina, alle 11, e saranno nuovamente a disposizione gli stand dei produttori. Ma il momento centrale della giornata sarà alle 17:30 quando, nel parco della Villa, andrà in scena lo spettacolo teatrale “Come diventare sommelier in 50 minuti” con protagonisti il critico enogastronomico Leonardo Romanelli  ed il conduttore radiofonico Alessandro Masti.

Durante la manifestazione sarà inoltre disponibile il catalogo completo di tutti i partecipanti al concorso “Rimarchiamolo” indetto dal Consorzio Chianti Rufina per il rinnovo del marchio storico.

Due giorni intensi che avranno come obiettivo far conoscere a turisti, visitatori ed abitanti della Valdisieve una delle più importanti produzioni del territorio, il vino, accompagnato dalle altre eccellenze e tipicità che lo contraddistinguono.



venerdì 29 agosto 2014

FOODSTOCK 2014 - Pontassieve 13-14 settembre


L'associazione culturale "CAVOLO A MERENDA" di  Pontassieve, in collaborazione con il Comune di Pontassieve e la Ruffino S.p.A., ha organizzato per i prossimi SABATO 13 E DOMENICA 14 SETTEMBRE 2014  l’evento FOODSTOCK, che avrà come protagonista la cucina di strada, la musica, la cucina professionale e, naturalmente, il vino. Il direttore artistico che ha curato l’organizzazione è il critico enogastronomico Leonardo Romanelli.

La manifestazione si svolgerà nelle 4 piazze principali del centro storico di Pontassieve: il cibo di strada (Street Food Arena) in piazza Vittorio Emanuele II, i concerti con musica dal vivo (Live Music Arena) in Piazza Boetani, la Ruffino Food Show Arena in Piazza 14 Martiri e Live in Sieve Arena in Piazza G. Verdi a San Francesco (Pelago).

Sarà allestita una importante area di somministrazione vino nella zona denominata Street Food Arena, nella quale saranno presenti i vini delle aziende associate al Consorzio Chianti Rufina.

L’evento avrà inizio alle 15 di sabato pomeriggio quando avverrà l’apertura dei banchi street food e dell’Enoteca Chianti Rufina.
Per tutta la durata dell’evento sarete accompagnati da sessioni di Dj set.
Domenica invece gli stand apriranno alle 12 per permettere di gustare i prodotti tipici del nostro territorio anche a pranzo.

In piazza Boetani si esibiranno dal vivo, a partire dalle 18, sabato The Real Mother Funkers DreLove & the White Niggaz e domenica Silvia Vavolo, i Jet Set Roger e Nick Becattini.

Accorrete numerosi!


The cultural association "CAVOLO A MERENDA" of Pontassieve, in collaboration with the municipality of Pontassieve and Ruffino SpA, has organized for the coming Saturday 13 and Sunday 14 September 2014 the event FOODSTOCK, which will feature the street food with music, professional kitchen and, of course, wine. The artistic director who oversaw the organization is the wine critic Leonardo Romanelli.

The event will take place in the four main squares of the old town of Pontassieve: street food (Food Street Arena) in Piazza Vittorio Emanuele II, the concerts with live music (Live Music Arena) in Piazza Boetani, the Ruffino Food Show Arena in 14 Martiri Square and Live in Sieve Arena in Piazza G. Verdi in San Francesco, Pelago.

A big area of tasting wine will be set up in the Street Food Arena: here you will find the best wines of the wineries of the Consorzio Chianti Rufina.

The event will start at 3 p.m. of Saturday afternoon, when there will be the opening of street food area and of the Enoteca Chianti Rufina.
For the duration of the event will be accompanied by sessions of DJ sets.
Sunday the stands will open at 12 a.m. to allow you to taste the typical products of our land for lunch.

In piazza Boetani will be live music, starting at 6 p.m. of  Saturday evening with The Real Mother Funkers DreLove & the White Niggaz; Sunday, you will find Silvia Vavolo, the Jet Set Roger and Nick Becattini.

Flock!


lunedì 7 luglio 2014

SFIZIOSE RICETTE: un Barbecue da Re!


E’ estate! Togliamoci per una volta la voglia...
Dopo una passeggiata rilassante, c'è chi prende il sole, chi si stiracchia e sopra l’erba si stende…finchè d’improvviso un fuoco vivo si accende!
Ascolta il suono!
Il pane si spezza. La legna scoppietta. La brezza rinfresca. La musica incalza e la carne avvampa!
Fai della griglia il tuo trono (…ma non ti ci sedere)!!!


It's summer! Let's have a whim for once... 
After a relaxing walk, someone sunbathes, someone stretches and lies down on the grass...until suddenly a flame is lit! 
Listen to the sound! 
The bread is broken. The wood crackles. The breeze freshens. The music is pressing and the meat glows! 
Make your grill throne (... but do not sit there)!


Ecco allora a seguire un breve vademecum per una grigliata da Re!
Here a brief guide for a King's Barbecue!

La Marinata
-----------
Marinare la carne prima di grigliarla le conferirà un gusto (ed un profumo) unici.
Per ogni carne esiste una marinatura classica ma, spaziando con la fantasia, i sapori che si possono creare sono quasi infiniti.

La più classica delle marinature prevede olio di oliva, trito di erbe aromatiche (rosmarino, salvia e alloro), spicchio d’aglio e vino: niente sale!

A questa base, possono essere aggiunti tutti gli aromi mediterranei (meglio se freschi, ma vanno benissimo anche secchi) e, ovviamente, il peperoncino. Tuttavia potete osare anche con qualche sapore insolito, come lo zenzero (fantastico per il pesce), il dragoncello o la soia.

Qualunque sapore decidiate di aggiungere alla marinatura, ricordatevi che deve essere grassa, oleosa, speziata e leggermente acida: senza queste caratteristiche le alte temperature della brace renderanno la vostra carne dura.

E' importante utilizzare solo un ingrediente acido: limone, aceto, yogurt, vino bianco. L'Olio da usare deve essere rigorosamente extra vergine a crudo.

Utilizzando un olio intensamente saporito come il Pozzo, può bastare qualche cucchiaio: non temete un aumento di grassi, ricordate che si tratta di un condimento sano!

Il tempo di permanenza della carne nella marinatura determinerà il suo sapore: in genere lasciate marinare per almeno 4 ore la carne di manzo, dalle 2 alle 4 invece quelle di maiale e di pollo (non di più: oltre a questo tempo di marinatura la carne tenderà a sfaldarsi).

La stesso trattamento può essere esteso anche a pesce e verdure, lasciandoli riposare immersi nella marinata per qualche minuto o ora, a seconda della ricetta.

Una volta messa in contatto con alimenti crudi, la marinata non può essere utilizzata per altri scopi (neanche in cottura). Una volta estratti i cibi dall'immersione nel composto è necessario ricordate di farli scolare bene, tamponando il liquido in eccesso con carta da cucina assorbente.


Marinade
-----------
Marinate the meat before grilling will give it a taste (and smell) only. 

For every meat there is a classic marinade, but ranging with the fantasy, the flavors that you can create are almost endless.

The most classic marinade includes olive oil, chopped fresh herbs (rosemary, sage and bay leaves), garlic and wine: no salt!

On this base, it can be added all the Mediterranean flavors (preferably fresh, but also dried are fine) and, of course, the chili peppers. However, you can dare even with some unusual taste, like ginger (great for fish), tarragon or soy.

Whatever flavor you choose to add to your marinade, remember that it must be greasy, oily, spicy and slightly sour: without these features the high temperature of the grill will make your meat hard.

It's important to use only an acid ingredient: lemon, vinegar, yogurt, white wine. The extra virgin olive oil must be raw.

Using an intensely flavorful oil like the Podere il Pozzo, some tablespoons are enough: do not fear an increase in fat, remember that it is a healthy condiment!

The permanence of the meat in the marinade will determine its taste: in general, let marinate the beef for at least 4 hours and the pork and chicken from 2 to 4 hours (no more, or the meat will tend to fall apart).

The same treatment can be extended to fish and vegetables, leaving them to stand immersed in the marinade for a few minutes or hours, depending on the recipe.

Once  the marinade have been in contact with raw foods, it can not be used for other purposes (even in cooking). Once extracted from the immersion, the foods have to be to drain well, bloting excess liquid with absorbent kitchen paper.


Sul Fuoco!
------------
Suggeriamo qualche trucco da usare nella fase di cottura per ottenere qualche effetto speciale

Il sale aromatizzato
Si trova ormai in vendita dappertutto, ma può essere confezionato facilmente anche in casa, tritando del sale grosso con erbe aromatiche fresche e spezie.
Basta spargere qualche grano di sale sulla griglia fredda per donare un sapore unico a carne o verdure (che non vanno mai salate direttamente!).
La carne non deve essere mai salata prima della cottura: il sale elimina l’acqua e usandolo a inizio cottura si rischia di farla diventare durissima!
A fine cottura si può invece aggiustare i sapori aggiungendolo quanto basta.

Le erbe aromatiche
Le erbe aromatiche fresche (ma anche quelle secche) sono le migliori amiche della griglia. Scelte classiche sono il timo e il rosmarino, ma potete anche spaziare e “osare” con altri aromi. Attenzione però: tenete le erbe sempre sul lato superiore della carne (quello non rivolto verso la griglia); se si bruciano danno un sapore amarissimo!

Pennello da Chef
Preparate un’emulsione con olio, limone, aglio tritato e le vostre erbe aromatiche preferite. Se vi piacciono i sapori piccanti, non lesinate con il peperoncino o il tabasco. Mentre grigliate la carne, spennellatela con questa salsa da entrambi i lati (se si tratta di carni rosse importanti, potete aggiungere anche un cucchiaino di senape rustica).

Un goccio di salsa
Se avete intenzione di spaziare con i sapori, a fine cottura adagiate la carne grigliata in un vassoio e bagnatela con qualche goccio di salsa. Trattenete quindi le fauci per qualche minuto in modo che il calore residuo favorisca il propagarsi dell'aroma.


On fire!
-----------
Here some tricks to use in the cooking stage to achieve some special effect

Flavored salt
Now you can find it on sale everywhere, but it can be packed easily in your own kitchen chopping coarse salt with fresh herbs and spices. 
Just sprinkling a few grains of salt on the cool grill, you can give a unique flavor to meat or vegetables (which are never directly salty!). 
The meat should never be salted before cooking: salt removes water and if you use it first to start cooking, you make the meat very hard! 
After cooking you can instead adjust the flavors by adding it as required.

Herbs
Fresh herbs (but also dried ones) are the best friends of the grill. Classic choices are thyme and rosemary, but you can also wander and "risk" with other flavors. Beware: keep always the herbs on top of the meat (not on the facing on the grill); if burn, give a bitter taste!

Chef's brush
Prepare an emulsion with oil, lemon, garlic and your favorite herbs. If you like spicy flavors, do not be stingy with the pepper or Tabasco. While grilling meat, brush them with this sauce on both sides (in the case of red meats, you can also add a teaspoon of mustard).

A drop of sauce
If you are going to space with the flavors, place the grilled meat in a big dish and moisten with a few drops of sauce. Then hold the mouth for a few minutes so that the aroma spread of.



Le salse
--------
Utilizzare le salse renderà i cibi grigliati esotici e speziati, ricordandosi di aggiungerle in piccola quantità e soltanto a fine cottura, poco prima di servire in tavola. Un espediente semplice e di grande effetto per elevare un picnic a esperienza di alta cucina!

Salsa barbecue
Per prepararla, tritate finemente la cipolla e l’aglio e fateli rosolare in una casseruola nel burro. Fate sfumare con un goccio d’aceto e poi aggiungete la passata e il concentrato di pomodoro. Unite la senape, il peperoncino e un po’ di zucchero e continuate a mescolare. Fate cuocere per 20 minuti e poi fate raffreddare. Filtrate la salsa e aggiungete sale, pepe, tabasco e salsa Worcester a piacere.

Salsa alla menta
Ideale per le carni dal sapore molto forte (come l’agnello), può essere abbinata anche alle carni bianche, come pollo o tacchino. Nel mixer mettete un mazzo di menta fresca e un cucchiaino di zucchero, tre cucchiai di aceto bianco di mele e tre di olio. Aggiustate di sale e pepe e tritate tutto.

Salsa al vino
Fate una riduzione di vino, mettendo in un pentolino 2 bicchieri di vino rosso invecchiato,  un trito di carote, un sedano, una cipolla a dadini e una foglia di alloro. Quando avrete ottenuto la riduzione, cuocete ancora per due minuti. Filtrate la salsa e aggiungetela alle carni rosse.

Salsa di birra alle mele
Questa salsa è perfetta da abbinare alle carni di maiale. Tagliate a dadini sottili una mela rossa e fatela rosolare in padella con una noce di burro e una foglia di alloro. Non appena prendono un po’ di colore, coprite le mele con due bicchieri di birra rossa. Portate a bollore e lasciate che le mele si ammorbidiscano. Frullate tutto nel mixer e aggiustate di sale e pepe.


Sauces
--------
Use the sauces make the grilled foods exotic and spicy, but remember to add in small quantities and only at the end of cooking, just before serving. A simple trick to  raise a picnic to an experience of haute cuisine!

Barbecue sauce
To prepare it, chop finely the onion and the garlic and brown them with butter. Deglaze with vinegar, then add the tomato sauce and pass. Combine mustard, pepper and a little sugar and continue stirring. Cook for 20 minutes and then let cool. Filter the sauce and add salt, pepper, Tabasco and Worcester sauce.

Mint sauce
Ideal for very strong meat (like lamb), it can be combined also with white meats such as chicken or turkey. Put a bunch of fresh mint and a teaspoon of sugar in the mixer, add three tablespoons of apple cider vinegar and three of oil. Season with salt and pepper and chopped it all.

Wine sauce
Make a wine reduction, putting in a saucepan 2 glasses of red wine aged, chopped carrots, celery, a diced onion and a bay leaf. When you've got the reduction, cook for two minutes. Filter the sauce and add it to red meat.

Beer sauce with apples
This sauce is perfect to combine with the pork. Diced fine a red apple and sauté in a pan with a knob of butter and a bay leaf. When have take a little brown color, cover the apples with two glasses of red beer. Bring to a boil and let the apples soften. Mixer everything in a blender and season with salt and pepper.


...a fine pasto
---------------
Quando avrete finito di arrostire carne e verdure lasciate che la griglia si riscaldi ancora un po’. In questo modo riuscirete a bruciacchiare gli avanzi di cibo che sono rimasti attaccati alla griglia.

Poi spegnete il fuoco e dopo qualche minuto, provate a spruzzare sulla piastra che si sta raffreddando un pò di succo di limone, di arancia o di mandarino diluito con acqua. Questo espediente è utile per smorzare l’odore persistente di cibo che rimane alla fine del pasto nella zona di cottura.
Potete anche farlo anche prima di cuocere il pesce, per dare un aroma in più.

Infine, per pulire la griglia, prima che si raffreddi del tutto, infilate con una forchetta mezza cipolla e passatela energicamente sulla griglia per sgrassarla. Rimedio naturale, veloce ed economico: da provare!


...at the end of the meal
---------------
When you have finished to grill meat and vegetables, let the grill to warm up a little . This will help you to scorch food scraps that remained attached to the grill.

Then turn off the heat and after a few minutes, try to spray on the grill a bit of lemon juice, orange or tangerine juice diluted with water. This trick is useful to dampen the lingering smell of food that remains at the end of the meal in the kitchen.
You can also do this even before you cook the fish, to give a nice citrus flavor.

Finally, to clean the grill, before it cools completely, strung with a fork an onion and pass it vigorously on the grill to degrease it. Natural, fast and cheap remedy: try it!